La Gravidanza è un periodo molto particolare per i futuri genitori, in particolare per la mamma, speranze, ansie, fantasie e qualche preoccupazione, in particolare per la salute del nascituro. Per questo motivo, è importante conoscere e prevenire alcune infezioni in gravidanza potenzialmente pericolose per il nascituro.

Dal momento che la maggioranza delle infezioni pericolose in gravidanza per la salute del bambino si presentano senza alcun sintomo clinico, è molto importante adottare adeguati strumenti di prevenzione come gli screening sierologici. Il complesso TORCH è uno dei principali test di screening delle infezioni materno-fetali che aiuta a mantenere la serenità e gestire la gravidanza in modo corretto.

 

Infezioni in gravidanza: come e quando si manifestano 

Alcune infezioni in gravidanza si sviluppano senza sintomi clinici né danni per la madre; altre, come quelle analizzate con il complesso TORCH, possono risultare pericolose per il feto soprattutto nelle prime fasi del suo sviluppo:

  • perché il primo trimestre di gravidanza è il periodo più delicato nello sviluppo embrionale (organogenesi)
  • perché la placenta raggiunge la completa maturazione solo al quarto mese, esercitando una funzione di barriera protettiva contro i patogeni

C’è da dire che in gravidanza la suscettibilità alle infezioni, soprattutto virali, è maggiore: tra i tanti cambiamenti fisiologici che subisce la madre, uno dei più importanti avviene a livello del sistema immunitario. Le difese immunitarie si abbassano per permettere un corretto sviluppo del feto: i livelli di interferone diminuiscono, così come la risposta cellulare ai patogeni.

Trasmissione delle infezioni in gravidanza e rischi per il feto

A seconda dei meccanismi attraverso i quali gli organismi patogeni vengono trasmessi dalla madre al feto, l’infezione può essere:

  • Transplacentare o a trasmissione verticale: può verificarsi in qualsiasi momento prima della nascita per attraversamento della placenta e deriva da un’infezione materna conclamata o subclinica.
  • Ascendente: causata solitamente da batteri della flora vaginale, che ascendono l’utero dal canale vaginale e provocano un’infiammazione delle membrane fetali (corioamniosite).
  • Perinatale: avviene durante la fase del travaglio del parto con il passaggio del bambino dal canale uterino materno, in seguito al contatto con secrezioni vaginali infette.

Le conseguenze sul feto dipendono dal tipo di patogeno e dal periodo gestazionale in cui avviene l’infezione: si possono verificare infezioni neonatali sintomatiche o asintomatiche, ritardo di crescita intrauterina, parto prematuro e, nei casi più gravi, anche malformazioni congenite e aborto spontaneo.

is 150209 bllod test pregnant 800x600 min

Le più comuni infezioni in gravidanza

Il complesso TORCH analizza alcune delle più comuni infezioni materno-fetali in gravidanza. Tra queste, gli agenti infettivi più comuni trasmessi dalla madre e potenzialmente pericolosi per il feto sono:

  • Toxoplasma
  • Citomegalovirus
  • Parvovirus B19
  • Virus della Rosolia
  • Sifilide
  • Varicella

L’HIV e l’epatite B e C vengono trasmesse meno comunemente per via transplacentare.

Tendenzialmente, il rischio per il feto diminuisce con il progredire della gravidanza, ed è per questo che lo screening precoce di queste infezioni con il pannello TORCH è raccomandato nelle linee guida di ginecologia e ostetricia nel primo trimestre di gravidanza.

Toxoplasmosi in gravidanza, lo spauracchio di ogni futura mamma

Toxoplasma gondii è un parassita intracellulare che si trasmette dagli animali all’uomo per via alimentare (carne cruda o poco cotta, insaccatifrutta e verdura non adeguatamente lavate) oppure attraverso attività che prevedono il contatto con la terra (potenzialmente contaminata da feci di gatto o altro animale infetto), come il giardinaggio.

Nella maggioranza dei casi l’infezione è asintomatica e il soggetto resta protetto per tutto l’arco della vita da recidive.  La toxoplasmosi è però ad alto rischio nel caso in cui venga contratta in gravidanza: in questo caso il microrganismo può attraversare la placenta e provocare in determinate circostanze malformazioni oculari e del sistema nervoso centrale o, addirittura, l’aborto o la morte in utero. In caso di infezione della gestante vanno iniziate subito la terapia antiparassitaria e quella antibiotica.

Citomegalovirus in gravidanza, l’infezione congenita più frequente

Il Citomegalovirus (CMV) è un virus estremamente comune e si stima che il 40-80% della popolazione vada incontro a un’infezione nel corso della vita. Dopo l’infezione primaria, contratta generalmente durante l’infanzia, il virus rimane latente all’interno dell’organismo per tutta la vita e può riattivarsi in caso di indebolimento del sistema immunitario.

L’aspetto più rilevante legato al citomegalovirus è legato alle infezioni contratte in gravidanza: è il più comune agente patogeno di infezione virale congenita con un’incidenza dello 0.5-1% e una probabilità di trasmissione materno-fetale del 40%. Rappresenta la causa principale di danno congenito al sistema nervoso centrale nei paesi industrializzati.

multicheck maternità min

Gli esami di screening: il complesso TORCH nel Pacchetto CheckUp Maternità Multimed

Il complesso TORCH deve il suo nome alle iniziali dei microorganismi contro i quali vengono ricercati gli anticorpi nel sangue materno:

T – Toxoplasma

O – Other (parvovirus, sifilide, epatite)

R – Rosolia

C – Citomegalovirus

– Herpes

Il complesso TORCH evidenzia la presenza nella madre di anticorpi IgM e IgG specifici per questi microrganismi: le IgM indicano uno stato di infezione acuta (presumibilmente in corso), mentre le IgG sono gli anticorpi di memoria, ovvero ci dicono che in passato c’è stata un’infezione che ha prodotto una risposta immunitaria.

Lo screening TORCH è consigliato a:

  • donne incinte nel primo trimestre di gravidanza
  • donne che stanno pianificando una gravidanza
  • neonati se presentano sintomi riconducibili ad una delle infezioni tra quelle rilevate dal test

Nei Laboratori Multimed abbiamo sviluppato un apposito pacchetto che va ad estendere le indagini TORCH, il Pacchetto CheckUp Materità di Multimed che comprende:

  • TOXOPLASMA GONDII Abs IgG
  • TOXOPLASMA GONDII Abs Ig
  • ROSOLIA Abs IgG
  • ROSOLIA Abs IgM
  • CITOMEGALOVIRUS Abs IgG
  • CITOMEGALOVIRUS Abs IgM
  • HERPES VIRUS 2 IgG
  • HERPES VIRUS 1/2 IgM
  • HIV Abs
  • TPHA
  • VDRL
  • ESAME DELLE URINE
  • TEST DI COOMBS INDIRETTO
  • GRUPPO SANGUIGNO

 

Per effettuare il test, vieni a trovarci in uno dei nostri laboratori, ti ricordiamo che ci saranno in vigore le misure di prevenzione anticontagio. Se vuoi fare un'indagine più approfondita sul tuo stato di salute approfitta dei nostri pacchetti checkup.

 

Contattaci per avere maggiori informazioni o per prenotare un esame.

 

Se ti è piaciuto l'articolo, convividilo sui social, conoscere meglio gli argomenti di medicina e salute è un'aiuto nella nostra battaglia per la prevenzione!